FANDOM


Skultera
Skultera

Skultera in Metroid: Other M

Apparizioni

Metroid: Zero Mission
Super Metroid
Metroid: Other M
Metroid Fusion

Pianeta nativo

Zebes

Attacchi

Scagliarsi contro il nemico

Debolezze

Raggio Ricarica
Missili

Ricompense

Nessuna

Stato

Estinto


Lo Skultera è una forma biologica acquatica nativa del pianeta Zebes. È aggressivo e attacca Samus quando gli si avvicina. Appare prevalentemente nella regione di Maridia ma se ne trovano anche in alcuni stagni a Crateria, nei pressi della Nave Sommersa.

Skultera Fusion Sprite
In Metroid Fusion, un numero indefinito di esemplari è stato portato sul Laboratorio Biospaziale, dove è stato infettato dai Parassiti X. In questo modo, gli Skultera diventano Skultera-X. Il loro colore diventa da blu ad arancio. In questo stato è possibile ucciderli con pochi colpi di arma a raggio. Si può vedere, però, come, venendo a contatto con un Parassita X libero, lo Skultera-X assuma dimensioni più grandi e il suo colore diventi grigio. In questo stato è possibile ucciderlo solo con un Raggio Ricarica o con i Missili. Un X rilasciato da uno Skultera-X può potenziare un Pirata Spaziale Zebesiano infettato precedentemente, trasformandolo in uno Zebesiano Aqua.

In Metroid: Other M, gli Skultera appaiono nella Biosfera e nella Criosfera. La loro bozza ufficiale li definisce "mostri acquatici".

Dati ufficialiModifica

Manuale di Super MetroidModifica

"Queste creature sono pesci con una struttura ossea e delle articolazioni che ruotano meccanicamente"

Guida ufficiale di Super MetroidModifica

"Questi forti pesci nuotano avanti e indietro"

Metroid: Other M Art FolioModifica

"Pericoli acquatici
Diverse aree della Stazione Arca sono state volutamente allagate e la mia ricognizione sul posto si è dimostrata fatale. Orde di Skultera mi hanno attaccato da ogni lato e l'ambiente acquatico ha rallentato drasticamente i miei movimenti. Fortunatamente, il supporto d'aria della Tuta Energia mi faceva respirare correttamente e, quella, era l'unica cosa per cui non avevo da preoccuparmi"

GalleriaModifica